Acquistare una casa è un passo importante nella vita di una persona: è la realizzazione di un sogno, per alcuni è la conquista della libertà, per molti è un nuovo inizio. Proprio per la grande carica emotiva che l’acquisto di una casa si porta con sé, spesso spaventa e in molti si trovano ad affrontarlo non essendo preparati e non sapendo bene cosa fare. Ecco perché in questo articolo vogliamo ripercorrere i 4 passi fondamentali per acquistare una casa, da compiere in autonomia o avvalendosi del prezioso aiuto di un’agenzia immobiliare.

Il Primo passo: verificare che l’immobile sia conforme catastalmente e urbanisticamente

“Che bella casa, ha proprio tutto quello che voglio… la compro!”: spesso la prima reazione quando siamo di fronte all’abitazione dei nostri sogni è questa. Ma prima di lasciarsi prendere dall’entusiasmo è importante verificare che l’immobile abbia tutte le carte in regola per essere acquistato, così da evitarsi brutte sorprese future. Innanzitutto è importante entrare in possesso della planimetria catastale con cui possiamo verificare che la conformazione dell’abitazione sia identica a quella rappresentata in piantina. Nel caso fossero presenti delle difformità, il proprietario è tenuto a fornire i documenti di tutti i cambiamenti fatti o a sanare le modifiche prima di vendere la casa. Secondo documento da richiedere è la visura catastale, perché è sulla rendita catastale che verranno calcolate le tasse sull’immobile che il futuro proprietario dovrà pagare. Grazie alla visura catastale si può verificare inoltre se ci sono altri proprietari o se l’immobile rientra in un’eredità e se ci sono altri beneficiari. Molto importante è anche l’ispezione ipotecaria: da qui è possibile controllare la presenza di eventuali ipoteche sull’immobile. È bene poi farsi consegnare anche la certificazione energetica e l’estratto mappa: più informazioni sulla casa riusciamo a reperire, più saremo in grado di valutare l’immobile e il prezzo richiesto!

Il Secondo passo: La proposta di acquisto

Se avete valutato attentamente l’immobile e pensate ancora che sia la casa perfetta per voi, non resta che fare la vostra proposta di acquisto al venditore. Si tratta di una proposta irrevocabile di acquisto tra le parti in cui entrambi si impegnano a rispettare le condizioni che qui sono scritte. Al momento della proposta d’acquisto l’acquirente dovrà versare una caparra confirmatoria. Il proprietario ha poi un tempo prestabilito di solito 15 giorni per decidere se accettare o rifiutare la proposta. Se a seguirvi nella trattativa è un’agenzia, è probabile che questo documento venga preparato dall’agente immobiliare, risparmiandovi non pochi dubbi e difficoltà.

Il Terzo passo: Il compromesso o preliminare

Una volta che il proprietario ha accettato la vostra proposta di acquisto, avviene lo scambio di denaro e la registrazione del contratto preliminare: ecco in cosa consiste il compromesso. Il compromesso infatti deve contenere i dati anagrafici, il prezzo pattuito, i termini e le condizioni di pagamento, le garanzie che deve fornire il venditore e la data entro cui sarà effettuato il rogito, ovvero la consegna dell’immobile. Durante questa fase, inoltre, viene ripercorsa tutta la storia dell’immobile e come il proprietario attuale ne è entrato in possesso. Infine si analizzano nei particolari la composizione dell’immobile e i suoi accessori. Con il preliminare d’acquisto la caparra confirmatoria viene consegnata al venditore: se l’acquirente dovesse rinunciare, il venditore potrà trattenerla. Se invece fosse il venditore a retrocedere l’acquirente ha diritto di richiedere il doppio della caparra. Il compromesso viene stipulato e letto in presenza delle parti in un appuntamento ad hoc.

Il Quarto passo: Il rogito

Finalmente arriviamo all’ultimo passo: con il rogito la casa dei vostri sogni è ufficialmente vostra. Questo atto viene stipulato da un notaio, a cui sono affidati tutti i controlli finali sulle condizioni legali dell’immobile e delle parti della trattativa. Nel caso che abbiate richiesto e ottenuto un mutuo dalla banca, in fase di rogito sarà presente un rappresentante dell’istituto per autorizzare il pagamento. Se vi siete affidati a un’agenzia immobiliare, in questa fase può essere presente anche un agente. Una volta firmato l’atto di compravendita, entrate effettivamente in possesso dell’immobile.

Come può aiutarvi un’agenzia immobiliare?

Farvi seguire da un’agenzia immobiliare durante la ricerca di una casa e la fase di compravendita è utile se siete alla prima esperienza o se volete risparmiarvi una notevole dose di stress. Il contributo di un agente immobiliare è determinante non solo nella fase di ricerca della casa, ma anche e soprattutto durante la trattativa. La sua esperienza e le sue conoscenze possono esservi molto utili nell’effettuare scelte e nel prendere decisioni. Affidatevi a un esperto!

Lascia un commento

Raccontacela!